Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Xenofobia un morbo curabile!

 

 

                                            judas kanos

 

 

 

Xenofobia un morbo curabile!
a cura H.Edda Cacchioni
Case Manager



RIPROPOSTA Mantova 1 ottobre 2011 ore 23,45

 

 

Nella vita di tutti i giorni molto spesso probabilmente,
forse senza accorgersene, si offendono, si ledono, si violano i diritti umani. La verità è che non interessa a nessuno vivere nel rispetto: è fatica!!!
In Italia gli elenchi di fatti xenofobici sono esageratamente lunghi, così come è riportato anche nel giornale  online “La repubblica” nell’articolo che segue:
http://www.repubblica.it/solidarieta/immigrazione/2011/01/24/news/human_rights_watch-11593900/
Oggigiorno è spaventosamente tutto tollerabile perché tutto è riconducibile alla storia del nostro costrutto psicologico: “beh potrebbe capitarmi”. Ma capita sto cavolo di essere pedofilo o essere una merda ehi  BISOGNA ESSERCI, questo vale anche per il razzismo e l’omofobia. La lezione del tanto amato Bob Marley di quando pregava di cessare di guardare il colore della pelle ma era opportuno guardare il colore degli occhi, oppure quando donne dai palchi gridavano NO alla violenza sulle donne e bambini NO allo stupro, No! No! Si, sembra che tutto quello che è stato fatto non sia servito a nulla...  
Si molti se ne fregano di tutto questo. Guardandosi intorno si limitano a fare i conti di quello che loro hanno e non di quanto hanno lasciato sul loro percorso di vita… La gente si urta tra loro e se ne frega… la competizione si limita a schiacciare il prossimo così come sosteneva Victor Hugo:  
“La creazione è una grande ruota che non può girare senza schiacciare qualcuno.”
Chi Crede, chi ha lottato non la pensa più così, NO nella nostra società, No nel nostro tempo. 
Basta stupidate e sopportazione del male, io dico sempre:<< se sta bene per gli altri sta bene anche per te!>>. Quindi quando non è possibile allungare una mano, bisogna segnalare!
A volte la gente non sa quale è il comportamento più giusto, perché è fuorviata dallo stato di cose da cui è  circonda compreso il mondo della politica e dello sport che incide su ogni essere umano pensante e non pensante.
Talvolta è opportuno uscire dal coro che sovente soffoca la VERITA’ quella vera…

Xenofobia è ancora per molti, speriamo nella creazione di un vaccino!!
La xenofobia è solo la paura del diverso, la stessa paura generatrice di discriminazione.
I pregiudizi provengono da fonti di relazioni passate, dalle tradizioni che vanno rinnovate e adatte alle circostanze del momento. Se il bébé è allergico al latte si cambia alimentazione, la buona mamma s’informa, chiede aiuto e attua un cambiamento. L’industriale farà fare dei corsi di aggiornamento ai propri dipendenti invece di licenziarli e assumerne di  nuovi. Un senso comune adattabile e plasmabile al cambiamento in positivo per il bene del gruppo sociale rendendolo armonioso e socievole.
Questo è ciò che si chiede la mondo… L’essere umano pensante deve pensare che il diverso non è lo spettro, non è il lupo di cappuccetto rosso. Si, sarebbe opportuno pensare, pensare ad incanalare la paura, dove serve e utilizzarla come avvertimento quale per esempio se dovessimo incontrare un leone (metafora che intende qualsiasi essere umano non pensante indipendentemente dal colore della pelle e dalle  scelte personali legate alla vita) ecco appunto difronte al leone meglio avere paura affrontarlo se si è in grado altrimenti scappare…
Nella vita intesa come vivere non si deve lasciar spazio a nessun tipo di fobia o pregiudizio, nel caso sussistano si deve in questo caso consultare un buon medico che consiglierà un bravo psichiatra o psicologo che aiuterà a sua volta a guarire.

Esseri Umani Pensanti… si può! Meglio  consultare il foglietto illustrativo nel caso consiglino una medicina chiamata: ragionamento!

 

 

i miei libri nella libreria online 
clicca QUI

 

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post