Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Rinascimento in pillole

RIPROPOSTA 29/11/2013, 19:35

 

Rinascimento in pillole

 

 

L'esplosione culturale che investe la letteratura nel periodo rinascimentale è tumultuosa, incalzante a tal punto da influenzare tutta l'Europa.
Quest'eco letterario si fa spazio in un momento di grande disagio e disordine causato da crisi politiche vacillanti, dalle invasioni francesi e spagnole nella penisola italiana.


Così la letterature funge da perno che resiste alle intemperie.

La voce come quella del Bembo è improntata con metodi petrarcheschi e boccacciani si esprime in una letteratura dalle forti fondamenta con impatto diversificato nelle città che accettavano o meno il cambiamento linguistico basato sul toscano del trecento.

Il lettarato rinascimentale si trasforma in  un portatore di valori assoluti e universali per i posteri piuttosto che per i contemporanei. E' un mediatore tra presente e futuro. Non prende in considerazione solo gli autori latini ma anche quelli del '300 riorganizzando la tradizione  ridefinendola in momento di vita.
Dante viene messo un pò da parte per dar spazio all'informazione ideologica dei ceti colti.

Un orientamento in direzione di modelli come il Petrarchismo, in pensieri come l'amore platonico e di costume,  quale la figura del cortigiano e della dama di palazzo.

Il fenomeno italiano del 400 è in continuità tra Medioevo e con l'Umanesimo e lo s'incarna con la pittura, l'architettura, le scienze naturali e occulte. Nasce il metodo d'indagine sperimentale dei fenomeni naturali con Leonardo Da Vinci.

Le figure artistiche preferite sono: Leonardo, Michelangelo, Tiziano e Raffaello.

Il Rinascimento esalta l'uomo mettendolo al centro della natura come dominatore del mondo. L'uomo è padrone e creatore. Ciascuno è artefice del proprio destino. Fiducioso delle proprie capacità di vincere e dominare.

Gli uomini di cultura operarono nelle corti nel ruolo di 'cortigiani', cioè gentil uomini al servizio di un potente signore.
Con le opere d'inchiostro Gucciardini, Macchiavelli e Ariosto si occuparono della vita sociale e politica.
Il maggior centro culturale è Roma , il Papa e i cardinali promuovono molte iniziative letterarie e artistiche.

 

 

 

Rinascimento in pillole
Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post