Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
IL POTERE DELL'ECCELLENZAblog

Patafisica quanto scienza di pura follia

 

Immag0207-copia-3.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intorno alla fine del 1800 Alfred Jarry  inventa una nuova scienza: la patafisica.

Nella Patafisica riecheggiano gli assiomi dell’autore stesso scaturiti dalla letteratura e dall’arte.  Le accezioni  che vivono nella scienza e che contraddistinguono la teoria e i metodi della scienza rafforzando le espressioni che creano il Non –senso, l’Ironia, l’Assurdo.

Alfred Jerry padre per l’appunto della Patafisica dichiara che la Patafisica è la scienza delle soluzioni immaginarie oppure come la scienza che accorda simbolicamente  ai linemanei, le proprietà degli oggetti descritti attraverso la loro virtualità.


. Il calendario Patafisico è chiamato Perpetuo  è composto da 13 mesi e non ha variazioni bisestili.
I mesi sono cos’ chiamati: haha; Asso, Sabbia; Decervelaggio; Grugni; Pedale; Clinamen; Palotino; Merdra; Giduglia; Tatana; Phallo.


° Sette scrittori nel 1960 creano un gruppo OuLiPo= Ovroir de Lettérature Potentielle. Il fondatore è rappresentato dalla persona di François Le Lionnais matematico e scacchista. Gli altri componenti del gruppo erano: Raymond Queneau; Jacques Bens; Clude Berge; Jacques Ducheteau; Jean Lescure e Jean Queval. OuLiPo è nato per  analizzare le potenzialità di scrittura e della lingua: acrostico; lipogramma; palindromo; olorima.

° Mentre nel 1980 Edoardo Sanguineti fonda il gruppo OpLePo.

La patafisica è pienamente spiegata senza sorta di interpretazioni nel libro Gesta e opinioni del dottor Faustroll patafisico del 1898.

 

***

Alfred Jerry  ha segnato il suo passaggio nel periodo che comprende il 1873 fino al 1907, egli fu un drammaturgo.

Nato da un padre commesso viaggiatore e da una strana madre che si abbigliava con abiti maschili.
A questa stravagante madre si accostava la figura dello zio considerato a sua volta un “matto”.

Jerry trova la notorietà con lo scritto intitolato Padre Ubu, la quale rappresenta  il piccolo borghese nelle figura grottesca e avida di potere, di denaro e dalla gloria.

Alfred Jerry scrive in modo lucido e impetuoso. I suoi racconti si aprono all’Assurdità dell’esistenza mettendo l’accento sul grottesco e il fraintendimento.

L’opera teatrale consigliata: Ubu le roi

 

 

 

 

 dicembre 2011 ore 10,30

                                                              390341 186576848093272 100002228750393 409275 168790640 n

                                   

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post