Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Immigrazione, dialogo interculturale semmai è pace ma mai guerra!

RIPROPOSTA 13/01/2013, 12:46

 

Immigrazione, dialogo interculturale
semmai è pace ma mai guerra!

a cura H.Edda Cacchioni

 

Il dialogo interculturale offre lo sviluppo relazionale tra individui.
Il Consiglio d'Europa lo definisce <<un aperto e rispettoso scambio di punti di vista tra individui e gruppi appartenenti a culture differenti, che conduce ad una comprensione più approfondita della percezione globale dell'altro>>.
Il dialogo interculturale è apportatore di cooperazione, libertà di scelta e partecipazione; è anche un efficace strumento di mediazione per poter perseguire il bene comune.
La mancanza di dialogo porta discriminazione e intolleranza raggiungendo l'apice nella violenza.
Sovente i migranti vogliono essere riconosciuti quanto persone con il loro costrutto personale e la loro tradizione ergo il dialogo culturale è di supporto.
E' da dire che l'immigrazione quale che sia interna o esterna del paese porta seco abitudini dettate dalla cultura e della propria persona.
Il 10 gennaio 2012 la CEI attraverso la proposta del presidente mon. Bruno Schettino ha richiesto un permesso di soggiorno di un anno agli immigrati irregolari per agevolarli nella ricerca di un lavoro e clandestinità.
Nel 2008 il Parlamento europeo ha introdotto la carta blu inoltre ha attivato sanzioni ai datori di lavoro che impiegano immigrati irregolari.


Il Papa nell'Angelus in Piazza San Pietro ha ricordato che oggi 13 gen 2013 è la  giornata mondiale del migrante e del rifugiato rivolgendo loro una particolare benedizione e preghiera inoltre un messaggio di solidarietà:

. Chi lascia la propria terra lo fa perché spera in un futuro migliore

. portatori di fede e di speranza nel mondo
. accolti e aiutati, affinché ognuno di loro e ogni loro famiglia abbia una esistenza degna

 

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post