Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
IL POTERE DELL'ECCELLENZAblog

Il sottouomo

 

 

 

 

 

 Il sottouomo
a cura Hedda Cacchioni
Counselor Case Manager

 

 

 

Nietzsche ha collaborato all'idea del sottouomo certamente che si... attraverso i suoi scritti, la sua filosofia del Superuomo dove egli afferma la volontà di potenza nella quale s'incontrano il Superuomo e L'eterno ritorno in essi prendono forma tutti i valori.

Il Superuomo è colui capace di sopportare il proprio dolore e non ha bisogno di compensazioni religiose o altri credi per tutti i disastri dell'esistenza, è in grado di superare se stesso.

Nietzsche è divenuto filosofo a 40 anni a 44 anni è impazzito, mentre il filosofo impazziva nasce Hitler ergo anagraficamente impossibile l'amicizia tra i due e quindi una qualsiasi partecipazione del Nietzsche con i tedeschi.
Cosicché la morte della Germania di Hitler prende l'immagine della vita che vuole se stessa in Nietzsche. Il sottouomo esiste perché essi la nuova razza rappresentano il Superuomo, semplice conseguenza di un ragionamento perverso ma oserei quanto vero... quanta gente si sente superiore solamente per dei piccoli granelli di sabbia che tengono in mano????

 

Frasi
. la felicità non è fare tutto ciò che si vuole ma volere tutto ciò che si fà  

Perché drizzare le orecchie per sentire ciò che dice il prossimo? È così provinciale sentirsi vincolati a opinioni che a distanza di qualche centinaio di miglia già non sono più vincolanti. Oriente e occidente sono segni di gesso che qualcuno traccia davanti ai nostri occhi per prendersi gioco della nostra pavidità. (da Schopenhauer come educatore, 1)

 

Detto questo si possono notare analogie con Schopenhauer filosofo tedesco (1788/1861) e il suo apprezzato Wagner compositore, librettista, saggista tedesco, direttore d'orchestra (1813/1883)
Quando il grande filosofo dice di rappresentare ogni pensatore a mio avviso è un'espressione grandiosa si sente tutta la sua conoscenza la sua grandezza, non credo che nei nostri tempi gli avremmo dato del 'matto'.

Se Dio è morto è perché la gente non ha più bisogno di credergli, questo suo improvviso nichilismo acceca le anime ma dona luce alla vita intesa quanto tale. Ergo la vita ad un certo punto non ha più un suo fine, Dio è morto perchè l'abbiamo ucciso con la scienza e la conoscenza.                                                                                                                                                                                               

Devo ammettere che talvolta mi sento spaventata difronte al concetto dell'eterno ritorno, io immagino un filosofo non più ragazzo ma certamente giovane nel ripetersi del suo quotidiano, le  abitudini, ma poi cado nella foschia della sua filosofia e una volta entrata trovo un caldo sole,  il tutto per un numero infinito di volte, ritorna...
Nietzsche e
ntrato in antipatia ai molti, col  passaparola di rompicojoni, si ritrova un uomo solo con i suoi libri, il suo taquino, ed ecco... l'istante scompare, si ripropone, lui il filologo preferisce nel suo essere matto divenire 'muto'. 
Quando sulle brutture della vita non c'è più niente da dire, ma solamente cambiare il modo di trattare il Mondo, un urto inglorioso pragmatico-conoscitivo non più miracolo!

 

 

 

 

 


 

Per chi vuole scrivere un libro senza la frequenza del Percorso Evoluzione Libro online, lo studio E.C. online si avvale di servizi editing, grafica, traduzioni.

 

mettere in vendita le vostre opere presso la nostra libreria è facile!
Iscrivetevi numerosi al sito e lasciate un messaggio nella sezione contatti.

 

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post