Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Spadafora->Capo Nord Il progetto del cicloviaggio di Domenico Romano

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Spadafora->Capo Nord
Il progetto del cicloviaggio di Domenico Romano

Relazione degli interventi registrati e condivisi sui social
a cura Edda Cacchioni 

Scrittrice Editor Counselor 
Artista Atleta

 

 

Domenico Romano è pronto per ripartire come ci aveva già annunciato sulla sua intervista in esclusiva per noi del Il Potere dell'Eccellenzablog la direzione non è Londra ma niente di meno che Capo Nord meta dei grandi viaggiatori.

Non percorrerà la tirrenica ma la costa adriatica che a quanto pare ha meno altimetria. Partirà da Spadafora, la sua città, arriverà a tappe fino a Udine e poi percorrerà la ciclovia Alpe Adria che arriva a Salisburgo dopodiché Vienna. Nella diretta facebook del 12 gennaio 2022 prosegue dando informazioni sull'itinerario e la si può vedere sia sul sito www.domenicoromano.it sia in youtube oppure suggerisco di seguire Domenico Romano in questa sua impresa sul gruppo facebook bicicletta a trecentosessanta gradi

I km totali sono 7.000 e vuole farcela in 35/40 giorni con due giorni di riposo. Le frontiere sono molte e si spera che il Covid sia solo un ricordo quando a giugno 2022 partirà

Userà una nuova bici per ottimizzare il tempo giornaliero, la sua Trek con la quale è andato a Londra non manterrebbe la media che ha previsto. Sarà accompagnato da un suo caro amico un altro cicloviaggiatore e un camper. Il camperista è un suo ex collega conosce il mondo ed è già stato a Capo Nord
Il camper-appoggio ovvierà tutti quei problemi che si possono incontrare durante un viaggio così lungo e saperlo nel raggio dei cento chilometri da un po' di sicurezza in più ai due cicloviaggiatori.

Il cicloviaggio non è solo una soddisfazione personale ma piuttosto un evento per mettere in evidenza le azioni di volontariato, egli stesso un volontario della Misericordia di Spadafora, un soccorritore. 

Comparazione con l'organizzazione del viaggio a Londra
Domenico consiglia nella prima organizzazione di studiare il fondo stradale per scegliere la bici con cui fare il viaggio. Ottimizzare i tempi morti.  Contemplare lo spazio della bici. Informarsi su dove dormire e mangiare chiedendo sempre se fanno tenere la bici con se. Valutare il meteo. Partire con buona attrezzatura. Usare ottime applicazioni gps per pianificare il percorso facendo attenzione ai dislivelli e ai chilometri giornalieri. Il viaggio deve essere un piacere.  Inoltre suggerisce di programmare le soste e avere a portata di cellulare gli indirizzi delle officine per cicloturisti e luoghi di interesse. Usare buon senso. Revisionare la bici e usarla il più possibile prima della partenza.

Confrontando l'organizzazione del viaggio a Londra da cui è scaturito il libro A Londra ma... In bici! si evince la soluzione dei problemi che ha avuto per Londra quindi per Capo Nord:  un amico che guida il Camper anticipandolo sull'arrivo alla tappa prevista con appresso la 'ciclofficina' 

Gli sponsor non sono indispensabili ma necessari per avere un riscontro positivo nell'abito della solidarietà e beneficienza.  Costanza Perseveranza Determinazione le tre parole di Domenico Romano sono utilissime per portare a termine l'obiettivo.

Il Volontariato dal suo punto di vista
[...]Non bisogna pensare che il volontario debba per forza di cose solamente far del bene o aiutare le persone in difficoltà, è volontariato anche fornire una possibilità di inclusione nella vita sociale ai tanti ragazzi che forse sono a volte troppo presi dai giochi virtuali. Noto con piacere che le serate a tema, le cene, a volte anche le gite di piacere stanno rientrando in tante associazioni, questi incontri “ludici” servono a cementare quello spirito di gruppo che è indispensabile in molteplici occasioni. Ci sono tantissimi volontari che vengono inoltre messi ai margini delle varie associazioni perché a volte queste si presentano chiuse all’interno di una struttura per nulla flessibile. Non si può pensare più al volontariato come un qualcosa fine a se stesso ma secondo me si dovrebbe iniziare a pensare al volontariato come uno specchio della società, flessibile, aperta e soprattutto inclusiva delle tante sfaccettature sociali che ormai anche in Italia fanno parte della società civile.[...]
(maggiori dettagli sull'intervista a Domenico Romano in fondo all'articolo)

Le associazioni che sostiene attraverso i cicloviaggi
Nel suo cicloviaggio umanitario porta con se i valori del volontariato della filantropia e della dignità delle belle persone. Vediamo quali sono le associazioni che sostiene e  quelle a cui andranno i proventi derivanti dal cicloviaggio tra donazioni, sponsor e vendita del libro A Londra ma... In bici
. Misericordie  soccorre chi si trova nel bisogno e nella sofferenza, sia materiale che morale (associazione a cui andranno i proventi)
. ADMO  associazione midollo osseo 
. Fabrizio Ripa un ragazzo di 16 anni morto di un tumore osseo. Nata per aiutare la ricerca sul Sarcoma di Edwing 
. CFU Comitato Fibromialgici Uniti

. Lega Ambiente
 

 

 

Grazie ai lettori di esserci.
 Sosteniamo con enfasi il cicloviaggio umanitario di
Domenico Romano 
Non mancate di leggere l'intervista inedita.
 Gratuitamente le prime pagine del libro A Londra ma... in bici

gli articoli suggeriti sono sottoriportati 

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post