Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

TOURBIKE Le vie di Europa51 film di R.Rossellini

TOURBIKE ROMA 

scopriamo le vie del film di R. Rossellini Europa51

 

 

Storia in breve: Il film Europa '51

Europa 51 fa parte della  "Trilogia della solitudine" di Rossellini, insieme a Stromboli, terra di

Dio 1950 e Viaggio in Italia 1954.

Europa '51 è il titolo di un film del 1952 diretto da R.Rossellini interprete Ingrid Bergman.
Vincitore del Premio Internazionale della Giuria della 13ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. La protagonista Ingrid Bergman vinse il Nastro d'Argento come migliore attrice protagonista. Criticato in modo dispregiativo considerato senza passione ne anima tuttavia Martin Scorsese ha dato lo giusto spessore alla pellicola inserendolo nel documentario sul cinema italiano Il mio Viaggio in Italia 1999 Inserito tra l'altro tra i 100 film italiani da salvare.

Trama
Una coppia benestante vive serenamente il suo idilio famiglia tuttavia ombrato da un figlio che non si sentiva considerato. Irene Girard era una donna serena e felice ma accusata di non seguire in modo ottimale il figlio dodicenne quando quest'ultimo tenta il suicidio gettandosi dalle scale del palazzo. Si frattura il femore. A questo punto la mamma decide di seguire con maggior attenzione il figlio proponendosi di non farlo sentire più solo. Ma le complicazioni dell'operazione sopraggiungono e il bambino muore. Irene si sente colpevole dell'accaduto e si avvicina all'Altro capendone il dolore. Guidata dal cugino Andrea giornalista con tendenze comuniste inizia a conoscere gli ambienti della povertà. Cosicché la donna inizia a praticare beneficenza e aiuta le persone in difficoltà. Certamente nel suo ambiente viene vista come una stranezza mentale e quando aiuta un ragazzo ricercato dalla polizia il marito per salvaguardare la reputazione la fa internare al manicomio seppur con il disappunto dello psichiatra della clinica. Irene viene abbandonata da tutti e i poveri continuano nella disperazione.

Produzione
Sedici mesi per produrlo con varianti di scene e collaboratori sostituiti.
Le riprese del film sono avvenute nelle borgate romane più povere del tempo tra queste Primavalle in Via Federico Borromeo e Via Pietro Bembo. Il gasometro visibile in una scena si trova alla Magliana.
Le scene della clinica psichiatrica sono state girate in una vera clinica in via di Villa Troili a Roma quartiere Aurelio. Altre riprese a Roma in Piazza del Campidoglio via Veneto via Archimede ai Parioli (casa della protagonista)

Mentre le scene della fabbrica sono state girate all'interno del cementificio Italcementi di Colleferro.
Alcune comparse e attori sono stati reclutati seguendo le linee del cinema neorealista.

Il regista
Roberto Rossellini 1906/1977 Roberto Gastone Zeffiro Rossellini è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano. È stato uno tra i più importanti registi del cinema italiano: Oltre alla trilogia Europa51/ ha girato altri film tra cui Roma città aperta-Paisà-Germania anno zero-Il generale Della Rovere [Altri]



<<Non sono un pessimista; accorgersi del male dove esiste, a mio parere, è una forma di ottimismo.>>
Roberto Rossellini

 

La protagonista
Attrice di fama e bravura. Raggiunse il successo attorno agli anni 40' come stella di Hollywood. Dopo aver visto Roma città aperta inviò una lettera al regista Rossellini complimentandosi e si propose come attrice. Si innamorarono ma erano sposati entrambi ma poi si sposarono. Girò molti film ripresi da Rossellini. Vinse molte oscar e nell'80' pubblicò la sua autobiografia La mia stori. Morì nel 1982 a sessantasette anni.

 

Le vie
via Federico Borromeo (arteria principale della borgata) lotto IV IACP 1938 edifici – centro diurno nm67- biblioteca Franco Basaglia- chiesa santa maria della salute- Federico Borromeo Milano 1564 Milano 1631 Cardinale italiano e Arcivescovo di Milano

via Pietro Bembo
Pietro Bembo Venezia 1470 Roma 1547 Cardinale Scrittore Grammatico Poeta Umanista .Appartenente a una nobile famiglia veneziana, fin dalla gioventù Pietro Bembo ebbe modo di costruirsi una solida formazione scolastica. Amico di Ludovico Ariosto. Consulente di Aldo Minuzio.
A lui va la «codificazione dell'italiano scritto»
Le altre vie: Villa Troili a Roma quartiere Aurelio. Altre riprese a Roma in Piazza del Campidoglio via Veneto via Archimede ai Parioli (casa della protagonista) Mentre le scene della fabbrica sono state girate all'interno del cementificio Italcementi di Colleferro.


Primavalle le vie F.Borromeo e P.Bembo
Il quartiere si indica con Q:XXVII  E' sorprendente sapere che questa parte di Roma ci vivevano gli Etruschi in realtà in tutta l'area destra del Tevere ma i loro villaggi furono attaccati dai romani che in questa zona celebravano feste. Fu abbandonata con la fine dell'Impero Romano.
Il proprietario Capitolo di San Pietro in Vaticano intorno al 1505 e il 1509 divise il territorio in otto tenute tra queste le Tenute di Torrevecchia e la Tenuta di Primavalle.
Intorno al 1866 e 1867 fu ceduto il territorio di Torrevecchia ai privati.
Nel 1923 la S.A.L.B.A società anonima laziale di Bonifica Agraria comprò dal Vaticano la tenuta di Primavalle e la urbanizzò con villini e case rurali. Avrebbero voluto costruire una ''Città Giardino'' mai avvenuto perché dopo la seconda guerra mondiale si optò per i palazzi a più piani.
Le Suore della Congregazione delle Figlie Povere di San Giuseppe Calasanzio ristrutturarono nel 1923 il vecchio Casale di Primavalle che non veniva usato e sito vicino il Forte Braschi e fondarono ''Oasi di Primavalle'' che ospitava bimbe dai tre ai dieci anni orfane e figlie di detenuti in seguito dinne una scuola.
Sulla scia si aggiunsero le Suore Orsoline di Madre Urszula Ledochowska. L'Opera Don Calabria che reggeva la chiesa di San Filippo Neri alla Pineta Sacchetti e Padre Isai Filippi costruì nel 1933 la chiesa di Santa maria Assunta e San Giuseppe a Primavalle ristrutturata e ampliata negli anni 50 nell'attuale piazza Clemente XI
Nel periodo fascista si edificarono le borgate ufficiali per dare case alle persone allontanate dal centro di Roma che nel 1931 vedevano la costruzione delle arterie stradali. La nuova borgata e l'insediamento c'è stato intorno al 1936 con l'istituto case popolari. Mentre qualche tempo prima il Governatorato di Roma aveva costruito il dormitorio pubblico dove adesso si trova la Biblioteca Comunale ed altre strutture Municipali.
Nel 1939 la borgata fu inaugurata sviluppandosi su via della Borgata di Primavalle oggi VIA FEDERICO BORROMEO con una struttura lineare ed economica che si allacciava al razionalismo. La peculiarità della nuova borgata era la povertà e la carenza dei servizi pubblici. Il quartiere fu completato intorno agli anni 50/60 con nuove case popolari e palazzi privati. Nel 1959 la costruzione della piazza Capecelato e la chiesa di Santa Maria della Salute. Inizia ad essere meno decentrata. Nel 1961 viene inclusa Torrevecchia nel nuovo Quartiere Primavalle. La borgata è riqualificata intorno agli anni 70/80 – 2000 oggigorno è una zona semi-periferica di Roma. La cittadinanza attraverso gli ''scioperi alla rovescia'' realizzano le strutture necessarie alla vivibilità come strade di collegamento con via della Pineta Sacchetti, via del Forte Braschi, via dei Monti di Primavalle. Tuttavia è luogo di microcriminalità di spaccio di stupefacenti. Durante gli ''anni di piombo'' ci sono stati molti scontri tra opposizioni politiche.


 


Programma
 

Tipologia: cicloturistica
Difficoltà: percorso pianeggiante con lievi pendenze oo
Lunghezza: 20Km circa
Altitudine max 180m
Trasporto: solo bici

Organizzatore Edda Cacchioni
e-mail: XXXXXX

 

Informazioni
data XXXXXXXX

ore 9,00
luogo d'incontro XXXXXX
durata 4 ore circa
categoria evento uscite

Note
- Kit riparazione

- pompa & camera d'aria
- casco
- abbigliamento adeguato (se possibile maglia gialla)
- lucchetto bici
- luci & campanello
- acqua e snack

Itinerario
Partenza dal luogo dell'appuntamento arriveremo  a via Archimede per vedere la casa della protagonista - Via federico Borromeo - via Pietro Bembo - Sono le vie che incontreremo e visibili nel film Eurpoa51 

In via Federico Borromeo  visiteremo Lotto IV e poi visiteremo via Pietro Bembo. La trasformazione è visibile.

Altre vie e luoghi nel film sono Villa Troili a Roma quartiere Aurelio. Altre riprese a Roma in Piazza del Campidoglio via Veneto via Archimede ai Parioli (casa della protagonista) Mentre le scene della fabbrica sono state girate all'interno del cementificio Italcementi di Colleferro.

Le vie del film come avete letto nella descrizione sono diverse io ho scelto quelle più significative che danno rilievo al film e alla realtà degli anni 50

Allego il link del film trovato in youtube   clicca sul titolo   EUROPA51

Descrizione
Il tour è un interessante intreccio si scorci romani. Sulle vie indicate nell'itinerario avremo il piacere d'immaginare gli anni 50 e carpirne il significato intrinseco del cambiamento che troviamo col 2021 anno di Consapevolezza e Spiritualità Ecologica. A mio avviso uno dei messaggi della storia potrebbe essere ''il filantropo è un pazzo''.

 

*** TUTTI I PEDALATORI DEVONO MANTENERE LA STESSA ANDATURA CICLOTURISTICA COMPRESE L'E-BIKE E ANDARE IN FILA INDIANA

 

Al Tour si partecipa inviando una e mail radioh2e@libero.it a cui risponderò inviando tutte le informazioni necessarie per trascorrere una piacevole uscita cicloturistica

 

Possibile la prenotazione per percorsi Bike-Walk Tour Roma con presentazione luoghi visitati in lingua italiano-francese-inglese-spagnolo-Lis con H.Edda

... Riprendi dallo sport clicca sul PREPARAZIONE ALLO SPORT

H.Edda Cacchioni
Editor Gostwriter Scrittrice
Counselor

Relatrice Cicloturistica
 

 

sentiti libero di fare una donazione
per sostenere le iniziative di beneficienza del blog


 

 

trasparenza

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post