Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Entrevue Alessandro De Cesare

Entrevue
Alessandro De Cesare
un atleta per la vita


a cura H.Edda Cacchioni

Counselor Editor Scrittrice
Artista-Atleta


 

 

 

Intervista ad Alessandro De Cesare  Bodybuilder. Atleta
Redattrice H.Edda Cacchioni

 


Io inizierei questa splendida intervista al nostro amico Alessandro chiedendogli se è consapevole dell'importanza che può avere la sua esperienza di atleta quanto bodybuilder sia per se stesso sia come supporto ad altre persone.
Ergo, secondo te vale la pena raccontarsi?

Sono certo che la mia esperienza di sportivo  può essere di supporto a molte persone, però, il discorso è questo: '' non ci si può improvvisare dall'oggi al domani' degli estremi sportivi''. Dietro ad uno sport c'è una disciplina sia alimentare che di carattere.
Prendiamo come esempio Peppe Lion è il fondatore del gruppo fb Animali da Palestra, lui si allena a casa ha grande forza e perseveranza è un guerriero ed io mi ci riconosco!
Non voglio demolarizzare le persone ma prima d'intraprendere il mio percorso rafforzatevi di corpo e di anima.

 

 

In palestra ci si iscrive per molti motivi tra cui nuove conoscenze, miglioramento fisico, ambiente sicuro per determinati esercizi atletici, macchinari e quanto altro. Alessandro qual è stata la tua motivazione, qual'è l'imput che ti ha portato in palestra?
Ho iniziato a fare palestra nel 1992 la motivazione è nata per un qualcosa di negativo. Io sono un tipo che purtroppo non ha studiato ed ha vissuto con mamma strada  sempre con la testa sulle spalle, diciamo che la palestra mi ha tolto dalla strada? Si, questa è la motivazione iniziale, e credetemi come me ce ne sono tanti.
Mi sono innamorato di questo sport cioè il bodybuilding anche se molto chiacchierato, molto criticato a me ha dato tanto, a dispetto di tante persone che invece, nell'arco della mia vita,  mi hanno pugnalato alle spalle e tradito, ecco il ferro, la ghisa mi sono sempre stati vicino.
La mia fortuna è il mio carattere perseverante e combattivo, un guerriero diciamo e alla fine sono andato avanti.
La palestra l'ho lasciata  e ripresa più volte. Lo sport non si lascia per sempre, i fattori della vita cambiano e si riprende a fare sport. Alla fine se valutiamo bene, non ho mai lasciato definitivamente ne sport ne palestra e mai li lascerò!

 

 

Ci vuole forza interiore e costanza per  ottenere un risultato come il tuo Alessandro tuttavia ti chiedo se hai mai avuto momenti di fragilità. Uno in particolare?
Certo se non avessi avuto momenti di fragilità, forse più di uno, non mi potrei definire un essere umano; gli esseri umani sono fragili anche i più combattivi come me, i guerrieri. Un momento di fragilità c'è stato nel 2011 quando ho avuto una parentesi di vita importante in effetti ero arrivato a toccare un peso di 200 chilogrammi.
Ci ho messo due anni per calare di peso e senza bypass gastrici senza niente solo con le mie forze e con i gioielli di famiglia. Quando a volte mi guardavo allo specchio, vedevo  la massa gigantesca, mi sconfortavo, mi sentivo giù e mi buttavo nel cibo, sono caduto e rialzato, caduto e rialzato ma alla fine ho perso 120 kg  ed è stata durissima, a raccontarlo è limitativo per farvi capire mi dovrei prolungare tanto.
Ci sono stati  periodi in cui non mi andava di fare allenamento e si innescava  un qualcosa che tanti non capiscono,  eppure gli stop programmati  dalla palestra  anche se solo di una settimana fanno bene, il corpo si rigenera e torni in palestra con più forza di prima, l'unica abitudine o meglio esercizio che non si deve fermare è la dieta alimentare, bisogna mangiare quello che ci fa stare bene e seguendo dei giusti parametri ma su questa cosa  ho constatato tanta ignoranza.

 

 

La riuscita del tuo obiettivo è stata coronata dall'operazione, un intervento di chirurgia plastica. Oggi come ti senti?
Per quanto concerne l'operazione che ho fatto è prematuro rispondere perchè quando fai un certo tipo d'intervento di chirurgia plastica estetica come la mia i risultati non si vedono subito, non si notano nell'immediato, ci vogliono circa da  un minimo di 3 mesi e mezzo per il riassorbimento di tutti i tessuti interessati a un massimo di 4 mesi dipende da soggetto a soggetto e poi si vede il risultato.

 

Consieglieresti ad altri il tuo percorso sportivo e l'intervento di chirurgia plastica?
Il mio percorso sportivo, certo che lo consiglio. Io sono uno  sportivo e penso che sia normalissimo che lo consigli però come già risposto in una delle prime domande ''non ci si può improvvisare'' per esempio comprandosi una cyclette a casa che poi diventa un appoggia panni o iscriversi in palestra fare l'annuale o semestrale per poi  andarci 3 giorni e niente altro.
Se non hai dentro qualcosa che ti scalda, se non ci sei portato non si può fare niente è una cosa che si ha dentro.
Per quanto concerne l'operazione di chirurgia estetica che non si fermerà all'addome perchè  tra un anno farò anche l'interno coscia, nonostante abbia una pelle elastica, e non un eccessivo accumulo di pelle, la consiglio fino ad un certo  punto, è un operazione diciamo per gli addetti ai lavori così come si dice in gergo  dei chirughi plastici che per loro è come una qualsiasi altra operazione, ma il post operatorio  non è una passeggiata ci possono essere delle complicanze com'è successo a me ho avuto un sanguinamento con relativo abbassamento di emocromo ed ho dovuto fare due trasfusioni di sangue, sono stato a digiuno per 5 giorni e immobilizzato sul letto  dell'ospedale per cui solo una persona dal caratte molto forte può fare questo tipo di operazione, in effetti l'operazione non ci/ti riguarda ti addormentano  e ti svegli che è tutto fatto, ma dopo, dopo, bisogna essere perseveranti e stringere i denti perchè è un post operatorio molto ''doloroso'' e lungo e se si vogliono  ottenere dei risultati torniamo sempre al discrorso che bisogna avere una capoccia un carattere forte al contrario  sconsiglierei l'operazione, punto e basta... Io la penso così. Adesso che ci sono passato.
Io l'ho affrontata perchè mi conosco, conosco Alessandro e conosco il suo carattere combattivo e la mia storia, se non fosse stato così non mi ci sarei neanche avvicinato.
Sui gruppi fb dedicati alla palestra mi hanno chiesto come accedere a questa operazione, alla mia risposta veritiera  fredda e diretta alcuni sono spariti non nè hanno voluto più sapere nulla!

 

 

Per porti delle domande dirette sia come bodybuilder sia come persona che è riuscita a scendere di peso e quindi come consulente motivazionale hai una e-mail dove i lettori possono contattarti?
Si ho una e-mail e presto aprirò una pagina fb dedicata alla mia esperienza che farò vostra, sarò il vostro supporto e forse anche la motivazione per la riuscita.

Contattatemi all'indirizzo di posta: resilienza1973@gmail.com

 

 

Alessandro De Cesare grazie per aver rilasciato l'intervista, certa dell' utilità ai fini motivazionali/esperenziali per i lettori, un intervista indicata soprattutto alle persone che vogliono intraprendere un percorso di cambiamento e miglioramento fisico dato da uno stile di vita e dalla determinazione nel raggiungere l'obiettivo.
Sei un Grande non mi pare poco! Grazie anche a Peppe Lion che attraverso il suo gruppo fb ci ha fatto conoscere. Grazie ancora

Grazie a te a voi!!!

 

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post