Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Educazione degli Stati Vibrazionali

La pedagogia di R. Steiner
Educazione degli Stati Vibrazionali

H.Edda Cacchioni
Counselor Editor Scrittrice
Artista.Atleta

 

Ogni persona e' una magnificente opera d'arte una musica ben orchestrata dagli stati di materia ed energia che fluttuano, si alternano, offrendo le tante possibilità alle persone di crescere e di evolversi.
Nello stato attuale del cammino tecnologico~economico~sociale ha maggior importanza predisporre i cuccioli dell'essere umano a saper ben pensare anche attraverso gli stati alti della coscienza.
Il modello scolastico attuale istruisce i ragazzi dando loro una spiccata informazione ma non li educa alla spiritualità. L'insegnamento della religione non assolve questo compito.
L'idea dell'educazione dell'anima appare col nascere della civiltà soprattutto nella cultura greca del 400 a.C. circa culla della nostra civiltà periodo in cui s'inizia a riscontrare un pensiero avulso dall'influenza misterica.
Negli anni, medici, insegnanti, pedagogisti, filosofi si sono avvicendati per studiare il miglior metodo pedagogico.
In ogni metodo la massificazione della folla era inevitabile in quanto risultava, così pure come dagli scritti di Gustav Le Bon, di più facile gestione.
Tra questi illustri pedagogisti e filosofi spicca la forte personalità di R. Sterner con una pedagogia che ottenne una considerevole lettura e messa in pratica da lui stesso e dai sostenitori. La sua pedagogia aveva la peculiarità di  occuparsi anche della spiritualità, del lato occulto di ogni persona. Oggigiorno nel mondo ci sono circa 2000 scuole starneriane.

Rudolf Sterner era figlio di un impiegato ferroviere di modesto stato sociale ergo il piccolo Rudolf partecipava ai lavori domestici, alla cura dell'orto e dei giardini. Nato nel febbraio del 1861 a Kraljevee cittadina della frontiera austro/ungarica imparò da giovanissimo ad usare il telegrafo, crescendo responsabile pratico nell'agire. Il clima ed il territorio contribuirono alla formazione del carattere dai tratti forti e gioiosi, con propensione alla spiritualità.
Il contatto con la natura acuì il suo ''sentire vibrazionale'' al punto che riuscì a comunicare col suo ''spazio animico interiore''.
Seguì la scuola di ingegnere ferroviario seguendo una formazione scientifica in cui eccelleva nella preparazione. Nel periodo della maturità studiò la filosofia di Kant seppur con delle difficolta' espressive scrisse alcuni testi.

Dopo il diploma conobbe una persona con cui potè liberarsi e parlare delle sue esperienze spirituali. Egli affermava che non riusciva a trovare un continuum tra le scienze naturali proposte dall'universita' e l osservazione spirituale del mondo.
Conobbe Goethe, di cui fu suo collaboratore, e tanti altri autori del tempo tra artisti, filosofi, professori, partecipò a conferenze e si iscrisse in diverse associazioni. La sua vita era culturalmente ricca e non priva di problematiche economiche durante i vari trasferimenti lavorativi in quanto nei suoi scritti esperiva il notevole desiderio di rinnovamento culturale a livello sociale.
Indicativamente nel 1902 creò ''antroposofia'' di cui scriverò in altro articolo, voglio in questo breve testo riordinare i punti salienti della pedagogia di Sterner in quanto a mio avviso utile ancor oggi alla crescita dei bimbi, soprattutto i bambini indaco, cristallo, arcobaleno enti di grandezza spirituale.

La pedagogia sterneriana nasce nel 1919 come iniziativa del proprietario della fabbrica delle sigarette in Waldorf~Asoria di Stoccarda per i figli dei dipendenti.
La pedagogia di Sterner riconosce le capacità innate del bimbo rispettandone i tempi della crescita fisica e interiore.
Egli indica, all'insegnante attraverso tecniche didattiche,  di percepire quello di cui gli studenti hanno realmente bisogno di apprendere in quella data età con tutte le pecularieta' confacenti al periodo.
Nelle sue classi si sviluppavano momenti artistici di pittura, disegno, battitura del rame, intaglio del legno tra cui euritmia.
I passaggi di vita li ha suddivisi in settenari come segue:
1>7 anni: avviene la crescita dei denti. In questo periodo il bimbo è un imitatore e vive di elementi morali in base al tutto è Bene.
7>12 anni: ha la maturità sessuale. Periodo in cui si sviluppa l'anima e si ha la necessità di una pulita autorità su cui appoggiarsi. Piace il Bello.
14>21: si sviluppa lo spirito inteso come attività pensante. Ricerca della Verità. Il ragazzo giudica.

Ergo il fanciullo cresce attraverso l'insegnamento della religione, arte, scienza e il maestro fa lezioni con umorismo e autorità.
Si potrebbe dire che nell'educazione del fanciullo fondamentale importanza è il contatto con la parte sacra del sè e la relazione col Cosmo.
R. Sterner creatore della antroposofia sosteneva che
“Per ogni uomo che persevera arriverà il giorno in cui spiritualmente gli si farà la luce attorno.”

 

a breve Antroposofia

 

Fonte
. testi di Rudolf Steiner
. Francesco Leonetti

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post