Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Famiglie linguistiche

 

 

 

Famiglie linguistiche
a cura studio e.c. online
http://www.eddacacchioni.it

 

 

Per famiglie linguistiche s'intende l'appartenenza ad un identità comune atavica.
Attraverso uno studio comparativo è possibile conoscere l'identità comune ancor prima della nascita della scrittura ergo la famiglia linguistica di appartenenza della propria lingua.
Il diagramma rappresentante le famiglie linguistiche è un albero, i rami sono le identità comuni ataviche, vengono chiamati protolingue cioè la conoscenza dell'origine di un gruppo di lingue di albero comune.

 


Lingue nel mondo
Le lingue nel mondo conosciute sono 6.800 i diversi gruppi fanno parte delle famiglie linguistiche. Ogni lingua deriva da una lingua madre per esempio l'italiano è del gruppo delle lingue neolatine ioè che derivano dal latino, ma che appartengono alla famiglia linguistica indoeuropea composta a sua volta da un unica identità comune la lingua madre, l'indoeuropeo.



Famiglie liguistiche
Le famiglie linguistiche più conosciute sono:
. afro-asiatica con l'arabo ed ebraico
. sino-tibetana col cinese mendarino, tibetano, birmano
. uralo-altaica che comprendono le linghe europee come il finlandese e ungarese. Asia si parla turco e mongolo
. nigerkordofaniana cioè le lingue dell'Africa subsahariana, lo swahili.


 

 

 

 

 

 

 




Lingue più parlate
La lingua più parlata al mondo è il cinese. Dopodichè al secondo posto si trova l'inglese.

classifica non aggiornata al 2018
 1 cinese mandarino    1300 parlanti
 2 inglese                   1000  =
 3 hindi                       500  =
 4 spagnolo                  450  =
 5 arabo                       250  =
 6 portoghese               200  =
 7 maleo-indonesiano    160  =
  8 giapponese               145  =
 9 francese                   125  =
10 tedesco                   125  =

Molte tra le ligue elencate sono considerate lingue ufficiali in quanto usate per documentazione e insegnamento scolastico ma anche nell'uso quotidiano.



Mantenimento delle lingue
Per far si che le lingue non si estinguino lo Stato deve dare la possibilità del multilinguismo cosicchè il patrimopnio linguistico può essere conservato, ricchezza del patrimonio culturale del luogo.
Le lingue che si parlano oggigiorno in Europa derivano dal latino, germanico, slavo, da cui la lingua madre è l'indoeuropeo. Ognuna di queste lingue adattandosi al suo tempo, conservando l'identità comune, ha creato i rami che sono: lingue neolatine; lingue germaniche; lingue slave.


Tante famiglie linguistiche, tante tribù-clan-razze, tanti ceti sociali, un unica 'particella' con la sua trasformazione chimica/fisica.
L'appartenenza ad una identità atavica linguistica riporta l'essere umano all'inizio di ogni cosa al Bosone di Higgs la
Particella di dio da cui tutti deriviamo.

Il sole riscalda ogni cosa e la Luna illumina le notti ancora prima che l'essere umano prendeva forma sulla Terra, oserei affermare che nel Cosmo ci si esprime con una lingua unica: la musica, su cui il Mondo mondo danza e si trasforma continuamente

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post