Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Telaio della bicicletta

 

 

Telaio della bicicletta 
a cura Hedda Cacchioni
Ciclista

 

 

 

Il telaio è un importante componente della bicicletta su cui vengono agganciati: manubrio, forcella, ruote, sella, guarnitura ecc. imponente e deciso tiene le sollecitazioni del terreno e del ciclista. 
La vasta gamma delle geometrie rendono il 'telaio' accattivante, frivolo, dinamico e dalla geometria del telaio dipendono il comfort, la scorrevolezza, la posizione e la prestazione sportiva. 
L' acciaio è stato il materiale principale di fabbricazione da circa un secolo, tutt'oggi la bicicletta comune è costruita con questa lega.

Le nuove leghe come l' alluminio,  titanio,  fibre in carbonio  hanno reso la bicicletta più leggera e professionale.

 

Quale lega scegliere
Ad ogni esigenza il suo telaio, ergo è importante conoscersi, se ci si considera scattista, gran fondista, scalatore, discesista.
Ogni settore ha la sua peculiarità e il/la ciclista preferirà un tipo di bicicletta con un telaio che lo rappresenta.

Fondamentale è la leggerezza e la densità del materiale.
Un telaio in acciaio pesa 300/400 gr in più rispetto a quello di alluminio.

La rigidità del pezzo cioè la capacità di non disperdere l'energia prodotta dal ciclista. La rigidità può essere orizzontale e verticale.

La rigidità verticale toglie il comfort al/la ciclista gli trasmette le vibrazioni, dovute alle asperità del terreno.
Molte aziende si stanno adoperando per incanalare in determinati punti del telaio le vibrazioni vengono così ammortizzate facendo attenzione a non eliminare la rigidità verticale per ovviare all''effetto rimbalzo'' perché al ciclista l dispersione dell'energia serve solo nelle andature costanti e progressive.

Lo scattista è interessato alla massima rigidità mentre chi pratica Gran Fondo ha bisogno di comfort.

 

 

 

 

fonte: wikipedia
         Alfonso Bietolini
         Reporter Cicloturismo

Offre allo spirito l'occasione di riflettere, attivitร  soppressa nell'universo del lavoro quotidiano

Aldous Huxley

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post