Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Rubrica Reporter Cicloturismo: Santa Marinella

 

 


Santa Marinella
Reporter Cicloturismo 
Arte e d'intorni per...
a cura H.Edda Cacchioni

 

 


Ciclodiario
Domenica 21 maggio 2017 ore 6,30/7,00 

Sveglia alle 5,30. La musica suona alta nella radio, tra strambi balli e canzoni ad alta voce mi preparo per Reporter Cicloturismo. 
Trovo entusiasmante quest'ultima iniziativa; sogghigno.
Una mezz'ora di yoga e poi... prendo ''ma petite'', seppur, preparata il giorno prima, conosciuta la mia disattenzione è opportuno un ulteriore c
ontrollo:
. freni
. catena
. ruote
. sacche posteriori

Mi sembra tutto ok!

Perfetto!  !  !

Zainetto in una delle sacche laterali, allaccio il casco e si può andare, ma senza volare, al massimo sono 25/30 kmh, tuttosommato a me piace così.

Mi fermo alla piazzola della frazione di Cerveteri 2Casette qui aggancio l'applicazione runtastic in gps così traccia il percorso, l'andatura e il tempo.

Inizio a pedalare canticchiando, il luogo è vuoto, incrocio poche auto ed un solo ciclista vestito di bianco con barba folta ed uno sguardo soddisfatto.
Ho pensato fra me e me :<<i chili di troppo oggi con il vento che c'è gli saranno utili>> (sorrido)
Voglio dire che ci siamo guardati e salutati.
Sopraggiunta allo stop in cui ci si immette sull'Aurelia le cose non cambiano molto, poche auto, pochi ciclisti, tanto verde e l'azzurro del cielo si confonde con l'azzurro del mare poco lontano.
Ops, caso eccezionale, come sapete ''ma petite'' ed io non sorpassiamo mai, non perché non volessimo piuttosto è che l'andatura non ce lo permette, tuttavia, oggi, direzione Santa Marinella città che visiteremo, sul lato interno della striscia bianca, un ciclista. 
Un ciclista non di quelli caschetto e tute superaderenti, no, ma: jeans e maglione. Stupefatta metto la freccia audio/visiva.
1) clicliclicla 
2) corna con pollice sovrapposto al medio e all'indice con apertura e chiusura, il gesto che significa ''amo il rock'' diventa la ciclofreccia domenicale.

Arrivata a Santa Marinella, saluto la città con la testa;  le strade, le piazze sapevano di vita. Dal forno l'odore del pane. Voci di bimbi uscivano dalle finestre aperte delle abitazioni, persone che si affaccendavano ad aprire negozi, salire in auto, camminare per le vie.
''Ma petite'' prosegue, i km per Civitavecchia erano 7 poi 4, tentata ad andare avanti il mondo mi è sembrato magnifico, come al solito la natura mi saluta complice, tuttavia mi fermo, scatto foto al mare e ad alcuni ciclisti che passavano sulla strada. Mi guardo intorno e vado verso lo splendido promontorio di cui ammirerete le fotografie. La gente lentamente sembra arricchire le strade, le piazze di questa superba città.
Un giro nei vicoli, altre foto e alcuni video e poi passando per le vie interne ergo davanti al Porto che ammiro estasiata. Volitivamente i pensieri  mi riportano all'inquinamento ambientale e alle sempre più persone che se ne fanno carico attraverso comportamenti più appropriati e rispettosi verso la natura.

Uscita dal Porto, ripercorro la strada in direzione contraria, felice prendo il percorso di ritorno. Al Castello di Santa Severa sosto per uno spuntino, ho portato con me qualche noce, alcune fettine di melone un megasorso di  acqua. Rifocillata nel corpo ammiro il mare, la natura da cui ne catturo il sorriso, la gioia negli uccelli nei gatti in alcune persone, nel cielo, e poi gli alberi come un saluto i loro rami s'inchinano al mio passare, così suggerisce il  fanciullino interiore che è in me.  Effettivamente le raffiche di vento contrario facevano muovere violentemente i rami, per prudenza sono scesa da ''ma petite'' e ho camminato per qualche metro, dopodiché ho raggiunto la base senza eccessivi scossoni. 


Di nuovo alla piazzola, fermo il gps e condivido su facebook Edda Cacchioni 

Io sono  arrivata, ora tocca a voi continuare a  leggere la storia in gocce di Santa Marinella! 

 

 

 


Gocce di storia di Santa Marinella

Santa Marinella è un comune di Roma avente 18.800 circa abitanti.
Il territorio di Santa Marinella confina con i comuni di Allumiere, Cerveteri, Civitavecchia, Tolfa. 
Fanno parte del territorio i monti di Tolfa e il Torrente Marangone che marca il confine con Civitavecchia.

La storia di Santa Marinella risale al Neolitico e nell'età del bronzo periodo in cui sono stati datati i siti abitativi ritrovati:  Punicum (Santa Marinella) e Pyrgi (Santa Severa) questi luoghi furono abitati dai fenici e dai romani di Castrum Novum.
Gli studiosi sostengono che il nome di Santa Marinella, Punicum derivi da un albero di melograno (ad malum punicum) che si trovava nella stazione romana di cambio cavalli.

Nell'anno 1000 i monaci Baliani originari del Medio Oriente giunti in Italia Meridionale navigarono il Tirreno e si fermarono sul territorio dove oggigiorno sorge magnificente il castello Odescalchi. Una volta insediati diedero vita ad un villaggio in cui costruirono un monastero e una chiesa dedicata a Santa Marina e San Leonardo. Si pensa che il nome della città derivi per l'appunto dalla chiesa costruita da monaci Basiliani.
Si costruì poi nel XVI il castello Odescalchi ergo la chiesina divenne cappella di palazzo. 

Nel medioevo Santa Marinella era di proprietà dei signori di Vico passando poi agli Anguillara e agli Odescalchi.

La tenuta di Santa Marinella nel 1435 passò ai canonici di Santo Spirito in Sassia voluto da Papa Eugenio IV

Nel 1567 San Pio V fece edificare la torre chiamata Santa Marinella. Il piccolo centro abilitato rifiorì in agricoltura e pascolo.

Il governo pontificio nel 1777 fece eseguire degli scavi per mano di Gaetano Torraca da cui apparvero il centro Castrum Novum, la necropoli etrusca Castellina del Marangone.

L'arcispedale di Santo Spirito nel 1887 vende il territorio a Baldassare Odescalchi che lottizzò il terreno.
Eugenio Paceli, Papa col nome Pio XII trascorreva le sue vacanze già dall'infanzia in una villa acquistata dalla sua famiglia sulla via Aurelia altezza Ospedale del Bambino Gesù.


Storie affascinanti di vita 
Il marchese Sacchetti nel 1899 acquistò l'antica Stazione di Posta, durante la ristrutturazione, emersero i resti di una villa e statue bellissime, collocate successivamente nei musei.

Guglielmo Marconi passò per la Villa Secchetti e vi conobbe la moglie Maria Cristina  da cui ebbe una figlia. Nella località Torre Chiaruccia Guglielmo Marconi aprì il Cento Radioelettrico Sperimentale del CNR, qui, costruì il primo radiotelefono a microonde ma anche il prototipo del RADAR.

La famiglia reale Savoia dopo i Patti Lateranensi e per l'intervento dell'avvocato concistoriale Francesco Pacelli donarono la loro villa di Santa Marinella all'odierno Ospedale del Bambin Gesù.

 

 

 

 


Santa Marinella diventa la ''Perla del Tirreno''

Nel 1949 Santa Marinella e Santa Severa si distaccano da Civitavecchia diventando comune autonomo.

La principessa Pignatelli nel 1955 fece costruire 3 ville la Saracena, la Califfa, la Moresca.

Gli anni in cui Santa Marinella diventa l'attrazione delle vacanze estive dei VIP sono gli anni 50/60/70 chiamata anche la ''Perla dei vip''

Il mare di Santa Marinella ha fondali che nel 2005 è divenuto un sito di ''interesse comunitario''.
Molto bella la Riserva Naturale di Macchiatonda.

Dal 1990 è 'città'. 
Per ulteriori informazioni visitare il sito del comune  ^_^

Una visita è suggerita passando per l'autostrada A12 Roma-Civitavecchia. Via Aurelia. Bus. Treno.
Tantissimi gli intrattenimenti, lo sport lo si trova anche in serie A e B inoltre biblioteca, archeologia, cinema all'aperto e altro.


Ed ora ciò che vorrei è che molti di voi visitaste Santa Marinella, splendente città, come dire: 'la Perla del Tirreno'

Al prossimo appuntamento con Reporter Cicloturismo in Arte e d'intorni per... 

Buone vacanze e poi, non dimenticare di lasciare un commento e ascoltare il video ..... ^_^    

ciaoooo a Santa Marinella

 

 

 

 

Fonte: wikipedia, libri, Reporter Cicloturismo


 

Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.
Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.

Reporter Cicloturismo sulle strade di Santa Marinella e Santa Severa.

Santa Marinella

Santa Severa

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post