Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Potere dell'Eccellenzablog & radioH2E

Dire no allo sport

Dire no allo sport
 Hedda Cacchioni 

 

 

Non tutti i ragazzini vogliono fare sport, alcuni è per mancanza di predisposizione di qualsiasi tipo di sport altri perché non vengono incentivati in modo appropriato. Molti genitori si preoccupano reputando i figli avversi se non addirittura incapaci di affrontare in toto la loro giovane vita, ma non è così. Esistono dei momenti di tensione nella loro struttura base equivalenti a stati di animo interiore che portano in quello stesso momento a non fare determinate scelte e preferire altro. Beninteso lo sport fa bene è di supporto, ma come si è potuto estrapolare dalle righe di ogni mio articolo è sempre il ragazzo/a che deve decidere. Il genitore può affiancare il figlio a interagire con l’ambiente insegnandogli ad incanalare le emozioni in modo positivo. Togliere continuamente ai propri figli gli ostacoli che s’incontrano non è educativo, piuttosto è cosa giusta essere di modello, ergo fare ginnastica, essere attivi, alimentarsi appropriatamente, prendersi cura di se son tutte cose che il cucciolo d’uomo guarda scruta e apprende e col tempo quando lui vorrà così all’improvviso copierà!

Il ragazzo col tempo si confronterà con i suoi compagni e saprà cosa fare, quale sport scegliere; potrebbe essere una semplice camminata oppure uno sport estremo l’importante che lo abbia fatto attraverso gli ‘esperimenti’ che la vita propone ogni giorno nel percorso di ognuno.

Di supporto all’esempio è il dialogo, importanti sono gli incoraggiamenti attraverso frasi positive, che non celino l’insicurezza che non potrebbe riuscire, perché se pure fosse il coraggio di provare c’è stato… Il coraggio signori e signore lo si insegna come l’amore! Quando s’incoraggia a fare dello sport non si deve mai dimenticare che si è stati bambini e soprattutto che i figli non sono la nostra rivincita di vita, sono persone.

 

 

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post