Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Vittorio Alfieri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vittorio Alfieri
Hedda Cacchioni
Counselor Case Manager
www.eddacacchioni.it

 

 

Vittorio Alfieri. La celebrazione dei ben più alti valori umani la Libertà in auge
 

Vittorio Alfieri è nato ad Asti nel 1749 da una famiglia aristocratica, istruito da un pedagogo fino a ll’età di 9 anni dopodiché fu iscritto al colleggio militare della Reale Accademia di Torino dove resta fino al 1766

Di carattere inquieto Alfieri intraprese lunghi viaggi frequentando gli ambienti corteggiani di Russia, Austria, Prussia in cui esprime un avversione per il pensiero illuminista. Influenzato dallo studdio di Plutarco, Shakespeare e Macchiavelli. A Torino fonda una società con scopi edonistici e letterari compone in francese L’esquisse de fugement universal affresco satirico dell’elite cittadina. Tuttavia è lo scritto Vite Parallele che lascia nell’autore un marchio indelebile nell’animo dell’artista. Quando comprese di non aver un buon italiano si trascferisce in Toscana e studiò Dante, Petrarca, Ariosto, Tasso cedendo il vallassaggio alla sorella tenendosi un vitalizio. L’amore della moglie per un nobile inglese lo accompagnerà per tutta la vita nella sua crescita di uomo e dell’artista. Nell’Arcadia lo nominarono Pastore dopo la lettura del suo capolavoro Saul. Altro capolavoro è Mirra elaborato tra il 1784 e il 1786 Dopo il periodo francese ritorna a Firenze rifuggiandosi nella lettura dei classici. Muore nel 1803 fu sepolto in Santa Croce, il monumento funebre di Canova fu richiesto dalla contessa Albrany. Gli scritti dell’Alfieri hanno un profilo illuministico però l’inquetudine e il turbamenti erano promonitori della sensibilità romantica. La produzione teatrale vede tensioni profonde che scuotono l’animo di personaggi fuori dall’ordinario si sentono i sentimenti rivolti alla libertà e alla triannide. Tragedie Le tragedie alferiane rispecchiano le Unità Aristoteliche l’architettura compositiva si divide in tre frasi: 1. Invenzione in cui si denota la bozza della composizione 2. Sceneggiatura sussiste nella stesura dei dialoghi e dei soliloqui 3. Versificazione del testo breve con ritmo spezzato con linguaggio patinato dantico assoluto. Il tiranno e l’eroe soccombono perché il suicidio dell’eroe lascia solo il tiranno. La solitudine è la condanna vittoriosa sulle scene alferiane Argomenti . mitologici . storici . biblici Il dialogo è breve e drammatico. Lo stile tragico e asciutto.

 

Vittorio Alfieri sostiene che per essere veri poeti bisogna conquistare l’indipendenza interiore evitando così il pericolo di assecondare il potere politico o di riprodurre passivamente i modelli passati. L’Alfieri scrive per scandagliare l’anima travagliata, per celebrare i valori umani in primis la libertà.


 

Opere Mirra 1784-1789 è l’ultima tragedia ispirata al racconto mitologico dell’amore. L’opera non tratta le lotte per il potere piuttosto evidenzia drammi individuali son un profilo psicologico dei personaggi. Dopo essersi liberata del segreto Mirra si uccide con la spada.

La Vita 1790 postuma 1806 è divisa in 4 epoche: 1 puerizia (nove anni di vegetazione) 2 adolescenza (otto anni di ineducazione) 3 giovinezza (dieci anni di viaggi e dissolutezza) 4 virilità (ideare stendere e verseggiare) Questo scritto è una parabola dela vocazione dell’autore di ‘’libero scrittore’’ partendo dalla storieta dell’infanzia in cui già trapelano i primi segni di un carattere appassionato. La prova è vivace ed espressiva con un lessico molto impressivo.

 

 

 

 

 

 

Suggerisco alle mamme la lettura di Mirra e un maggior approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(riproposta23/06/2015, 16:11)

 

 

 

Fonte
. libro di testo
. wikipedia
. studio e.c. online

Scegliere consapevolmente è una forma di libertà, offre supporto alla motivazione. L' evolversi della coscienza

Hedda Edda Cacchioni

Torna alla home
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post