Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Il Potere dell'Eccellenzablog & radioH2E

L'allenamento sportivo nei bimbi e negli adolescenti

 

L'allenamento sportivo nei bimbi
 e negli adolescenti

a cura di H.Edda Cacchioni
Counselor Editor Scrittrice
Atleta Artista

 

L’allenamento sportivo si presenta in diversi modi, quali la preparazione fisica generale o preparazione specifica. Nella preparazione fisica gli esercizi abbracciano le principali componenti del movimento: - forza - resistenza - velocità - mobilità - coordinazione Lo sviluppo delle qualità sopra citate ha come obiettivo il raggiungimento di una buona forma fisica. Mentre la preparazione specifica è riferita ad una disciplina in particolare. Ergo qualsiasi atleta intraprenderà un cammino di preparazione fisica generale per poi adoperarsi negli esercizi specifici della disciplina scelta. Praticare l’allenamento consiste nell’apprendere nuove esperienze motorie, migliorarsi, perfezionarsi e soprattutto ottimizzare la ‘performance’. Per avere un buon risultato nelle prestazioni motorie vanno valutate le capacità fisiche ma anche le componenti sociali, psichiche e tecniche. Oltremodo va tenuto presente che il fattore di condizionamento cambia in base all’età e al sesso.

In una performance vanno osservate determinate componenti come: - Componente sociale .cultura .situazione economica .ambiente - Componente psichica .controllo dell’emotività .volontà .concentrazione .motivazione che potrebbe essere l’affermazione dell’io o la vittoria - Tecnica specifica .abilità .destrezza .tattica .esperienza della competizione -Efficienza fisica .qualità nervose e neuromuscolari .coordinazione .intelligenza motoria .sensibilità profonda - qualità muscolari .forza .resistenza .rapidità .elasticità .mobilità articolare .flessibilità - capacità organiche .capacità cardiocircolatoria e respiratoria .qualità metabolichemuscolari

La specificità dell’allenamento opera una risposta altrettanto specifica come per esempio con i pesi si migliora poco la resistenza seppur si ottiene il potenziamento muscolare; la corsa lenta e costante migliora la resistenza generale. Per sovraccarico intende dare al corpo un livello superiore, questo può avvenire con l’aumento della frequenza degli allenamenti, la densità degli esercizi e il tempo a loro dedicato. Per i dilettanti è opportuno affidarsi alla globalità dell’allenamento cioè l’esecuzione di attività multilaterali. L’allenamento specifico nei principianti rischia di stressare e rendere monotono ogni esercizio. All’età di 11-12 anni si opta per gli allenamenti globali mentre dai 13-17 si può iniziare con aspetti specializzanti di uno sport specifico. Il programma di un’allenamento si distingue: . preparazione fisica generale lontana dalla performance . preparazione specifica relativa all’attività scelta

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post